Categorie merceologiche

Le categorie merceologiche rappresentano le diverse classificazioni dell’olio che possiamo trovare sul mercato. I risultati valutazione di oltre 20 parametri chimici, il processo di produzione, e/o i risultati dell’analisi sensoriale classifica ogni olio in una delle categorie sotto riportate.

Senza scendere nel dettaglio sia l’analisi sensoriale che quella chimica si può dividere in 3 soglie, che chiameremo minima media e massima.

Ogni categoria rientrare in determinati parametri chimici e sensoriali, e sono:

  • Olio vergine che a sua volta si suddivide in
    • Extravergine
    • vergine
  • Olio Lampante
  • Olio di Oliva

Olio Extravergine: LAFERRARI DELL’OLIO.Olio estratto esclusivamente tramite procedimenti meccanici (non estratto con solventi),la cui analisi sensoriale risulta priva di difetti e con la presenza (anche minima) di “fruttato” (la componente di sensazioni olfattive). I valori dei parametri chimici valutati devono stare entro la soglia minima prevista.

Olio Vergine: Olio estratto esclusivamente tramite procedimenti meccanici (non estratto con solventi), la cui analisi sensoriale risulta con dei difetti che si posizionano entro la soglia minima, in cui è presente il fruttato. Le analisi chimiche devono stare entro la soglia media.

Olio Lampante: Olio non adatto al consumo umano. Olio la cui analisi sensoriale è oltre la soglia media. Le analisi chimiche risultano oltre la soglia media.

Olio di Oliva: Olio che subisce un procedimento industriale che lo “pulisce” dai difetti. È l’olio che troviamo nelle conserve e spesso deriva dall’olio lampante.

Nei nostri supermercati non troviamo quasi mai olio vergine di oliva in etichetta, anche se poi di fatto molti oli dovrebbero stare in quella categoria. A volte troviamo l’olio di oliva. Molti produttori mettono sul mercato un olio che già dalle analisi olfattive dimostra di non essere extravergine, perché ha un qualche difetto. Purtroppo, esso viene venduto come extravergine, quindi ad un prezzo maggiore, con buona pace dei consumatori che il più delle volte sono abituati al suo odore e gusto e quindi non riescono ad identificarne il difetto.

Non ci sarebbe niente di male a vendere un olio vergine, però il prezzo dovrebbe certamente essere inferiore ed ecco il motivo per cui non lo troviamo sui nostri scaffali.

Chi siamo

Siamo appassionati di olio extravergine d’oliva, del buon olio, e ci teniamo alla nostra salute ed a quella dei nostri cari.

Per maggiori informazioni contattaci!

Recensioni oli

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza online. Utilizzando questo sito, acconsenti a tale utilizzo come descritto nella nostra Informativa sulla privacy.